Come scegliere le finestre per il proprio bagno

 

Infissi & Persiane - Finestre bagno

 

Quali sono i criteri di scelta di una finestra per il bagno? Ci sono determinati aspetti che vanno assolutamente considerati e mai trascurati, in modo tale da ottenere un lavoro perfetto. Vediamo come scegliere le finestre per il proprio bagno, le caratteristiche, i materiali e a chi rivolgersi.

 

Quali sono gli aspetti da non trascurare in fase di scelta

 

Tra umidità e muffa, non possiamo proprio fare a meno di considerare che il bagno sia soggetto a continua umidità. Ciò significa che la finestra si deve ovviamente aprire, in modo tale che si possa garantire la giusta aerazione e impedire il ristagno.

 

Un ulteriore aspetto che gioca un ruolo chiave nella scelta è la vernice resistente all’usura e alla ruggine. Del resto lo sappiamo bene: l’umidità può rovinare gli infissi sul lungo termine, soprattutto se scadenti. Negli ambienti in cui non è presente una ventilazione adeguata, è comunque possibile notare la formazione di muffa. Optare per una finestra con vetrocamera (come spiegato su Wikipedia) potrebbe essere dunque la soluzione più adatta.

 

Le caratteristiche deve avere una finestra in bagno

 

Dal tipo di apertura alla privacy e all’esposizione, vogliamo approfondire alcuni elementi chiave di una finestra per il bagno. In una stanza come il bagno, è molto importante avere la giusta privacy: in questo senso, il tuo alleato migliore sarà il vetro. Esistono vetri in grado di garantirti protezione da occhi indiscreti dall’esterno e allo stesso tempo non vanno ad inficiare sul passaggio della giusta quantità di luce naturale, utile in questa stanza per dedicarsi ad attività come l’applicazione del trucco o la rasatura della barba.

 

Il tipo di apertura ovviamente è essenziale, e va considerato anche in base al contesto: se il bagno non è molto grande, avremo necessariamente bisogno di un certo tipo di finestra. Allo stesso tempo, consigliamo di verificare l’esposizione: bisogna trovare il giusto compromesso per concedere alla luce del sole di entrare, in modo da non avere un bagno troppo buio, né eccessivamente riscaldato.

 

Chiaramente, considera poi il costo finale della finestra per il bagno. Sono tante le persone che, ancor prima di rivolgersi al serramentista, scelgono di farsi un’idea sul web per sapere quanto spenderanno. Ed è più che giusto, ma risparmiare in questo caso potrebbe essere un “danno”: la finestra deve garantire un’ottima prestazione per quanto concerne l’isolamento termico e la protezione da eventuali infiltrazioni.

 

Le dimensioni corrette di una finestra in bagno

 

È importante scegliere una finestra delle dimensioni giuste per il bagno. Fortunatamente, esistono alcuni semplici parametri per determinare se una finestra è adatta. Innanzitutto, bisogna misurare la larghezza della stanza dal pavimento al soffitto per determinare l’altezza appropriata della finestra.

 

Quindi, è fondamentale dare un’occhiata alle dimensioni complessive del bagno e infine assicurarsi che il materiale si adatti allo stile dell’arredamento e dell’architettura del bagno. Inoltre, è importante considerare altri fattori che possono influire sulla scelta. Ad esempio, per chi deve installare una nuova vasca o una doccia, bisogna scegliere una finestra che possa ospitare entrambi, tenendo sempre conto dello spazio a disposizione.

 

Inoltre, se proprio lo spazio in questione è limitato, è consigliabile scegliere una finestra di dimensioni inferiori a quelle normalmente richieste per un’intera stanza. In linea di massima, le dimensioni più comuni sono 60×120, 70×120, oppure, nel caso di un bagno molto grande, da 70×220.

 

Quali sono i materiali migliori da utilizzare

 

Come scegliere i materiali delle finestre? Ovviamente non abbiamo potuto fare a meno di parlare del design, che comprende la forma, le dimensioni e lo stile della finestra. Nonostante ogni tipo di materiale abbia vantaggi e svantaggi, dobbiamo ricordare che l’impatto estetico non può essere sottovalutato e che l’alluminio in particolare ben si adatta a questo contesto in virtù delle sue potenzialità.

 

Il materiale più interessante per la realizzazione della finestra in bagno è senza dubbio l’alluminio, non solo per la sua alta personalizzazione, ma perché è in grado di dare al tuo bagno un ottimo livello di sicurezza.

 

C’è da dire che, rispetto agli infissi del resto della casa, la finestra del bagno deve necessariamente garantire una prestazione superiore. Le finestre in alluminio generalmente presentano ottimi vantaggi: offrono un buon risparmio energetico, sono esteticamente impeccabili e contribuiscono persino all’aumento del valore della casa.

 

Quale azienda scegliere e a chi rivolgersi

 

Ci sono naturalmente molte aziende che puoi scegliere per realizzare la finestra del tuo bagno. Ricorda che l’aspetto più importante è massimizzare la performance sotto ogni punto di vista, e dunque seguire fedelmente le caratteristiche che ti abbiamo suggerito.

 

Ora che hai le dee chiare su come dovrebbe essere una finestra per il bagno, non ti resta che affidarti alla giusta azienda: può tornarti utile un portale di riferimento come questo, Infissi & Persiane, per comprendere i costi delle finestre e per trovare il giusto compromesso tra qualità e prezzo. Il che non guasta mai

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.